Comunicati stampa

17 Ottobre 2019

IGEAM e la sicurezza sulle strade: anche dal mondo delle corse si può imparare

 

Bologna, 17 ottobre 2019 – Cosa c’è, per l’immaginario collettivo, di più lontano dall’idea della sicurezza e il mondo delle corse? Forse niente, ma le cose non stanno esattamente in questo modo. Almeno così spiega Davide Baroncini, esperto di sicurezza stradale di Igeam, gruppo leader nel settore ambiente, salute e sicurezza, che oggi ad Ambiente Lavoro affronterà il tema della sicurezza sulle strade al convegno “Safety on the road: strumenti per le aziende sicure e socialmente responsabili”. “Il mondo delle competizioni è un mondo fortemente caratterizzato dall’innovazione e dalla ricerca, a cominciare da tutto ciò che riguarda la sicurezza del pilota, basti pensare alle tute con airbag, alla ricerca del miglior asfalto per i circuiti di gare, alle barriere anti urto che riducono gli effetti di impatti anche a velocità sostenute, fino alla progettazione degli stessi autodromi. Ricerca e investimenti del mondo dello sport se importati, come patrimonio di conoscenze ed esperienza, nella realtà di tutti i giorni, possono sostenere processi di cambiamento a favore della sicurezza di tutti. Oggi le aziende si stanno muovendo proprio in questa direzione”.

E il numero degli incidenti sulla strada indica che molto deve essere fatto in questo senso: in Italia avvengono 462 incidenti al giorno, di cui 9 mortali, e 172 con feriti medio gravi.

Non solo innovazione tecnologica e ricerca si possono imparare dal mondo dello sport su pista, ma anche i comportamenti e la cultura della sicurezza si possono proporre come modelli validi per tutti. Ne è convinto Baroncini che conclude: “i miti dello sport e delle corse vanno proposti in questa chiave di lettura ai più giovani che devono sapere che un campione ha una grande preparazione atletica e mentale.  Diverso è il caso di un pilota amatoriale che è molto più esposto, proprio perché non preparato, ad infortuni anche seri. Se insegniamo questo ai ragazzi, fin dalla scuola, facciamo passare il messaggio che la sicurezza è il miglior compagno di viaggio e che per essere sicuri bisogna conoscere e imparare, proprio come fanno i loro campioni del cuore. E’ questo che insegniamo nei nostri corsi di guida sicura: cerchiamo di far comprendere ai nostri allievi che il mezzo che stanno guidando è più forte di loro e bisogna conoscerlo per riuscire a gestirlo anche nei momenti di criticità”. In Campo Prove, l’iniziativa speciale di Ambiente Lavoro 2019,  Igeam ha messo a disposizione il suo simulatore di guida sicura e ha invitato come testimonial del convegno la Yamaha Motor Racing, certificata sia per la sicurezza che per l’impatto ambientale.

“Yamaha ha avviato, nel 2008, un percorso particolare per ciò che riguarda la sicurezza e l’impatto ambientale, sia per le attività in circuito che per quelle in sede – così spiega Marco Riva, general manager di Yamaha Motor Racing-. Sicurezza e ambiente sono le nostre priorità: siamo tra i promotori del programma “Kiss” di sostenibilità ambientale e sociale del Gran Premio d’Italia di MotoGP e abbiamo ottenuto la certificazione ISO 14001 nel 2010, nel 2013 la certificazione OHSA 18001 per ciò che riguarda la salute e la sicurezza negli ambienti di lavoro e quest’anno la ISO 45001. Per Yamaha questo è un percorso naturale: la nostra casa madre ci supporta a tenere comportamenti socialmente utili, consapevoli che la nostra attività in questo ambito aiuta il pubblico delle corse, ad esempio, ad assumere comportamenti virtuosi.” E che in Yamaha Motor Racing le cose si facciano bene lo ricorda lo stesso Riva citando proprio Valentino Rossi: “quando si fanno le cose fatte bene, dà gusto”.

 

L’ufficio stampa

3389276889

 

Le modalità di ingresso:

L’aria espositiva Ambiente Lavoro è ad ingresso gratuito previa registrazione. Per

prendere parte alla sessione formativa è necessario acquistare un titolo d’ingresso,

al costo di 25,00 € in prevendita online o di 35,00 € in biglietteria, valido per tutti i

convegni in programma nei giorni manifestazione.

 

L’ultima edizione Ambiente Lavoro 2018

Ambiente Lavoro, la manifestazione italiana sui temi della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro ha visto nella passata edizione la presenza di 14.733 visitatori | 7.871 partecipanti agli eventi | 229 incontri di formazione | 153 eventi accreditati | oltre 600 ore di formazione.

 

Per maggiori informazioni

Consulta il sito www.ambientelavoro.it

 

Media Partners